Home > Guide e Tutorial > Ecco perché non dovresti ruotare e poi salvare le fotografie
ruotare-immagini-terapixel

Ecco perché non dovresti ruotare e poi salvare le fotografie

ruotare-immagini-terapixel.jpg

Non tutte le fotocamere sono dotate di sensore di orientamento, specie quelle un pò vecchiotte, che quando scattano fotografie in verticale, non visualizzano come vorremmo.

Così, se volessimo visualizzare correttamente sul computer le nostre foto, dovremmo manualmente rigirarle per poi salvarle, ma in questo modo imponiamo al software, la ricompressione della fotografia, che comporta, conseguentemente, alla perdita di qualità.
Molto probabilmente tutto questo non lo si nota perché è microscopico.

0-giri-terapixel.jpg

Non ci credete? Ecco cosa succede se ruotiamo e ogni volta risalviamo la foto qui sopra fino a 2.000 volte:

In realtà questo fenomeno non ha alcun legame stretto con la rotazione delle immagini, ma dipende sostanzialmente solo dalla fase di salvataggio del file, che ogni volta avanza di generazione, perdendo sempre più informazioni irrecuperabili.

Una delle possibili soluzioni è quella di scattare in RAW anziché in JPEG. Il RAW, però non è predisposto per tutte le fotocamere.

Hey! Dai un'occhiata anche a...

Anh Vu Pham

Sono sempre affascinato da ciò che è bello, nuovo e tecnologico. Fotografo per passione, mi cimento nel Web Designer e sono laureato in Ingegneria dell'Informazione a Brescia. Nel tempo libero amo anche documentarmi e informarmi sulle novità che riguardano la SEO e tutte le strategie per migliorare il posizionamento dei siti web.
Scroll To Top